Versione accessibile
Lunedì, 29 Maggio 2017    
 

Home > Tempo libero

 


Il Comune
Servizi comunali
Webcam S. Giulia


Tempo libero

Lavagna è una località con attitudine all'ospitalità, molto vivace e coloratissima: basta passeggiare per i "carrugi", le vie del suo Centro Storico, per essere piacevolmente circondati dalle facciate dipinte dell'antica tradizione ligure e dalla cordiale operosità dei "lavagnesi".

Qui il turista si sente protagonista delle proprie vacanze che hanno uno straordinario punto di riferimento nel Porto Turistico Internazionale di Lavagna, approdo sicuro e punto di partenza per andare alla scoperta della Liguria più tradizionale ed autentica.

Ideale per passare il proprio tempo libero è recarsi presso l' Oasi Faunistica dell'Entella.

Gli habitat principali dell’Oasi Faunistica dell’Entella, sono quello d’acqua dolce, l’estuario con acque salmastre, lembi di saliceto a Salix purpurea, ed un piccolo bosco con pini e lecci (Quercus ilex).

L’Entella è uno dei siti ornitologici più importanti per la Liguria costiera.

Purtroppo, recenti interventi di asportazione di sedimenti e di consolidamento delle sponde eseguiti senza un’opportuna valutazione d’incidenza, hanno influito negativamente sulla naturalità del sito e sulla presenza ornitica.

Sono poche le specie che, attualmente, trovano le condizioni ambientali e la tranquillità necessaria per riprodursi lungo il corso dell’Entella.

Tra queste, rimangono comunque ancora alcune specie legate agli ambienti umidi, come il corriere piccolo, che costruisce il proprio nido lungo i depositi fluviali di ciottoli e ghiaia.

Il martin pescatore, svernante nella parte bassa, nidifica invece nella parte più a monte dell’oasi.

Altri nidificanti legati all’ambiente acquatico sono l’usignolo di fiume, la ballerina bianca e la ballerina gialla, mentre tra le specie non legate all’ambiente acquatico ma presenti nell’oasi troviamo il barbagianni, la civetta e l’allocco tra i rapaci notturni e la poiana e il gheppio tra quelli diurni.

Sono visibili anche:

fringuello, cardellino, verzellino, verdone, cinciallegra, cinciarella, canapino, passera mattugia, passera d’Italia, saltimpalo, scricciolo, capinera, luì piccolo, pigliamosche, rondine, rondone, balestruccio, picchio verde, picchio rosso maggiore, cuculo.

Quando andare

I periodi migliori per visitare l’Entella sono quelli relativi alla migrazione, sia primaverile che autunnale.

Il periodo primaverile è particolarmente interessante poichè qui possono sostare gli uccelli che hanno sorvolato la Spagna e la Francia e quelli che hanno scelto la linea più diretta rappresentata dalla Sardegna e dalla Corsica.

Qui, nella piana di Chiavari e di Lavagna, i migratori trovano uno dei pochi tratti costieri pianeggianti di tutta la Liguria e l’ultima zona umida di un certo interesse che costituisce una tappa obbligata per molti uccelli acquatici.



Cerca nel sito
    
Eventi della vita
Abitare
 
Avere un figlio
 
Avere una famiglia
 
Bandi, Gare e Appalti
 
Essere cittadino
 
Fare sport
 
Lavorare
 
Studiare
 
Usare un mezzo di trasporto
 
Vivere il tempo libero e la cultura
 
Vivere l'ambiente
 

Dimmi chi sei

Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni