Versione accessibile
Mercoledì, 26 Luglio 2017    
 

Home > Associazioni

 


Il Comune
Servizi comunali
Webcam S. Giulia


Associazioni

Corpo Bandistico "Città di Lavagna"
Via Dante 15 - 16033 Lavagna (GE)
Telefono: 0185 302527
E-mail:  presidente@corpobandistico-lavagna.it
Sito:  www.corpobandistico-lavagna.it
Direttore: Aldo Mistrangelo
Presidente: Flavio Landò

E' stata fondata nel 1853 da un gruppo di ex combattenti reduci dalla prima guerra di indipendenza e da allora non si è mai sciolta.
Negli ultimi anni ha subito una continua evoluzione nell'ottica di una costante ricerca di nuove soluzioni sonore; sono stati via via inseriti nel repertorio brani di musica moderna e leggera, integrando l'organico con cori, cantanti e strumenti non tipicamente bandistici, riscuotendo ampi consensi e grandi successi ad ogni esibizione.
Nel 2001 ha messo in scena l'opera integrale "Rigoletto" di Giuseppe Verdi, esibendosi davanti ad un pubblico di più di 2000 persone.
Il 1° giugno 2003 ha partecipato al Concorso nazionale di Scandicci (FI) classificandosi al primo posto.


Gruppo Storico "Sestieri di Lavagna"
Piazza Cordeviola 18
E-mail: info@tortadeifieschi.com

Il Gruppo Storico dei Sestieri di Lavagna organizza la tradizionale "Torta dei Fieschi", manifestazione storica e simbolo della città, tenuta a Lavagna il 14 agosto di ogni anno. Questa festa rievoca il matrimonio, avvenuto nel 1230, tra il conte Opizzo Fiesco e la nobildonna senese Bianca de' Bianchi, e comprende una sontuosa sfilata in costume per le strade della città sino ad arrivare in piazza Vittorio Veneto, ai piedi della Torre Fieschi, dove avviene il taglio della mastodontica torta che, secondo la tradizione, i due sposi avrebbero donato alla popolazione per festeggiare l'unione tra i loro due casati. La prima rievocazione storica del matrimonio dei Fieschi data il 1949, da un’idea di Yvon Palazzolo, appassionato studioso della storia e del folklore locale. Dal suo impegno nascono, circa un anno più tardi, i Sestieri di Lavagna, gruppi storici ispirati alle antiche suddivisioni della città: il Sestiere del Borgo, il Sestiere di Cavi, il Sestiere della Scafa, il Sestiere di Ripamare, il Sestiere della Moggia e il Sestiere di San Salvatore. Il lavoro di Yvon Palazzolo permette di reperire le prime informazioni sulla figura di Opizzo Fiesco e di costituire il primo corteo storico, che verrà successivamente perfezionato e limato dei dettagli più anacronistici: dalla sua matita scaturiranno inoltre gli stemmi per i sei Sestieri, tutt'ora conservati nelle odierne rievocazioni. I riferimenti agli antichi possedimenti dei Fieschi verranno riportati sul proclama di matrimonio, vergato dalla penna della poetessa e scrittrice Elena Bono.
Verso la fine degli anni Sessanta, la guida del gruppo storico viene assunta dal professor Emilio Albino. Sotto la sua guida, e grazie alla collaborazione delle centinaia di volontari della citta di Lavagna e dei dintorni, i Sestieri di Lavagna guadagneranno la fama nazionale ed internazionale, con ripetute apparizioni nelle trasmissioni della Rai e con le numerose partecipazione alle sfilate del Columbus Day di New York, a partire dal cinquecentenario del 1992, in onore della collaborazione tra la famiglia Fieschi e Cristoforo Colombo durante gli anni della scoperta dell'America. Il priore reggente è Ubaldo Albino.


Amici del Brunzin
Via XX Settembre

Il Circolo Culturale Amici del Bronzin viene costituito a Lavagna nel 2001 ed ha la sua sede nella Torre del Borgo. E’ una associazione culturale apolitica senza scopo di lucro, e coloro che vi prestano attività lo fanno a titolo gratuito.
La finalità del circolo è di promuovere la conoscenza della storia e della cultura locale valorizzandone le tradizioni attraverso l’organizzazione e la promozione di eventi quali: concerti, mostre, conferenze, rappresentazioni, filmati ecc. con particolare attenzione alla zona di Via XX Settembre (appunto quartiere del Bronzin).
In questi anni il circolo ha organizzato varie iniziative svoltesi prevalentemente nel giardino della Torre del Borgo (del quale ne cura anche la custodia e la pulizia).
Tra gli eventi più importanti ricordiamo la mostra sul Cotonificio Olcese, la mostra sulla storia dei pesi e delle misure, spettacoli teatrali (Inferno e Odissea), mostre di pittura (allievi di Luigi Grande) e mostre personali di vari pittori tra i quali lo stesso maestro Luigi Grande e ancora: Roberto Folli, Riccardo Grossi, Luigi Giovenco, Cristiano Senno, Guido Ronconi, Giovanni Riccobono, Carla Siboldi e altri.
Proiezioni di diapositive: ad esempio le serate sul Parco marino di Portofino a cura del Circolo Subacqueo di Lavagna, oppure le immagini della raccolta “Botteghe della Memoria” ricerca sui mestieri e negozi caratteristici di Massimo Rivara, le diapositive sul fiume Entella di Marco Bianchetti ecc. oltre al altre mostre di fotografia e grafica.
E ancora altre iniziative che volentieri ricordiamo: i documentari sulla fabbrica Ferrania, o  sulle isole di Pitcairn e Tristan da Cuña, tutti girati da Guido Lombardi e Anna Lajolo con la presenza degli autori nel giardino e confronto con il pubblico alla fine della proiezione.
Conferenze, con proiezioni di diapositive su geologia e vulcani tenute dal Prof. Remo Terranova.
Vari concerti di musica con diversi gruppi (Psychedelic Shop, Banda Jazz, Oriano castelli e Prospettiva Acustica, autori vari in ricordo di Paola, Gianni Ignazi e altri).
Appunto di fondamentale importanza è che tutte le iniziative organizzate dal Circolo Amici del Bronzin hanno sempre registrato un gran numero di spettatori presenti ed un altissimo gradimento del pubblico.
Il Circolo presta anche la collaborazione logistica e organizzativa per i concerti estivi di Festa di Frontiera.
Durante il periodo natalizio il fiore all’occhiello di questa associazione è l’ormai famoso “presepe del Bronzin”: si tratta della ricostruzione, in scala, di Via XX Settembre dove sono rispettati tutti i minimi particolari e vi è la Natività ambientata ai giorni nostri. Infatti, invece dei tradizionali pastori o contadini, i personaggi che fanno da comparse in questa rappresentazione, sono i reali abitanti o frequentatori di questo rione, riprodotti in 180 statuine alte circa 45 cm. realizzate in terracotta, legno e carta e vestite con abiti cuciti su misura per le loro dimensioni.
Lo scopo del presepe, come prevede lo Statuto del Circolo è benefico, in tutti questi anni di realizzazione le offerte raccolte sono state devolute a: Croce Rossa Italiana sezione di Lavagna; Comitato Assistenza Malati Tigullio; Centri Nutrizionali della Regione di Cuamba (Mozambico); Emergency; per una somma totale complessiva di circa 22.000 euro. 
Attualmente il Consiglio Direttivo e così composto: Presidente Paggi Ernani; Vice-Presidenti Grossi Riccardo e Tiscornia Igor; Segretario Melioli Giovanni; Tesoriere Tuccio Gianni; Consiglieri Colella Manlio, Dentone Fabio, Folli Roberto, Pollero Bruno, Rivara Massimo, Samengo Ines, Venuto Francesco.


Flos Duellatorum
Via Castagnola 21/7
E-mail: flos@flosduellatorum.org
Sito: www.flosduellatorum.org

La Compagnia d'Armi "Flos Duellatorum" dal 1985 ricostruisce combattimenti individuali e mischie con le armi tipiche della prima metà del 1200. Si è costituita ufficialmente nel 1995 e dallo stesso anno ricostituisce duelli con armi e stili del tardo '500 primo '600, ma le radici del gruppo affondano nella storia ultra cinquantennale della Torta dei Fieschi. Insieme alla Torta dei Fieschi nascono infatti le figure dei sei "spadaccini", uno per ogni sestiere lavagnese, che già nei primi anni 50 danno vita ad una disfida combattuta con la sciabola olimpica antesignana dell'odiero "Palio d'Armi".
Oggi le arme utilizzate sono la spada ad una mano e mezza, scudo, brocchiere, ascia bipenne, lancia, mazzaferrata, mazzafrusto e bastone per quello che riguarda il medioevo e spada, cappa, daga e brocchiere per il periodo rinascimentale.
La Compagnia deve il proprio nome al trattato del 1410, scritto da Fiore dei Liberi di Premariacco (UD) e si ispira per la ricostruzione medievale (XIII secolo) ai costumi ed alla vita della città di Lavagna nel fortunato periodo della potente famiglia dei Fieschi, mentre per il periodo seicentesco l'ispirazione viene dalla Genova del primo seicento e dai ritratti di Van Dyck per la ricostruzione dei costumi, ed a trattati quali il Capoferro, il Marozzo, il Di Grassi per le tecniche di combattimento.


Le Gratie d'Amore
Corso Buenos Aires, 72/12
Telefono: Marco Raffa 335 6004821 - Manuela Campodonico 338 5646595
Sito: www.legratiedamore.com
Mail: info@legratiedamore.com

Il gruppo di danza storica “Le Gratie d'Amore” si è formato nel 1986 in seno ai Sestieri di Lavagna. Partecipa da sempre alla “Torta dei Fieschi” di Lavagna e all'”Addio do Fantin” di San Salvatore dei Fieschi e cura la ricostruzione di danze, costumi e “atmosfere” che spaziano dal Medioevo al Rinascimento al secolo XVII con particolare riguardo per il periodo che, per Genova, prende il nome di “Siglo de Oro” e va dalla seconda metà del '500 al primo Seicento.  Fin dalla sua costituzione, il gruppo ha collaborato con il conservatorio “Niccolo' Paganini” di Genova, con i Comuni di Genova, Lavagna e Cogorno e la Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici della Liguria oltre con la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola a Genova e con prestigiosi ricercatori ed interpreti nel campo della musica e della danza.
Quattro giovanissime danzatrici del gruppo – Sara Benassi, Serena Curotto, Chiara Pallotta e Daniela Raffa -  hanno vinto nell’autunno 2010 il prestigioso concorso di danza antica di Cassine (Alessandria) con lusinghiera motivazione. Il premio, ai suoi esordi, era già stato vinto dal gruppo nell’edizione del 1998. Il 26 settembre 2010 il gruppo si è esibito nel contesto del IV Festival Internazionale di Musica Antica “Monza & Brianza”. Nel novembre 2010 il gruppo ha inaugurato a Pisa, nella sede della Fondazione Cerratelli, la mostra “Costumi per un Medioevo” indossando gli abiti creati dal Premio Oscar Danilo Donati per il “Giulietta e Romeo” di Franco Zeffirelli e danzando la celebre “moresca” del film.
Il gruppo si è esibito nel corso degli anni in spazi prestigiosi: dal Piccolo Teatro Regio di Torino alla Villa Simonetta di Milano, dalle principali piazze storiche d'Italia a tutte le più suggestive location genovesi: Palazzo Reale, Palazzo Spinola di Pellicceria, Palazzo Rosso, Palazzo Ducale. Ha realizzato concerti e eventi nell'ambito di Genova 2004-L'Età di Rubens, delle Giornate Europee del Patrimonio, de Le Printemps des Musees,  partecipando al Corteo storico delle Antiche Repubbliche Marinare a Genova, Amalfi e Pisa, alle  Giornate Nazionali Colombiane, alle celebrazioni per il 60°della Repubblica nel 2006 con le coreografie del “Ballo delle Ingrate” di Monteverdi. Ha anche partecipato nel 2008, a Lavagna, a un concerto della band dialettale dei Buio Pesto danzando due brani “storici” eseguiti da Massimo Morini e dagli altri protagonisti della band.
Gli abiti seicenteschi – realizzati dalla compianta stilista lavagnese Fernanda Venturini e oggi curati da Antonella Faenza - si ispirano alla moda genovese ritratta da Rubens e Van Dyck. Più volte impiegati in spettacoli e mostre, sono stati di recente esposti, a cura del Fondo Ambiente Italiano e di Omnia Eventi, nell’Abbazia di San Fruttuoso di Camogli per la mostra “Fili di Liguria”
Il gruppo promuove a Lavagna nell’ambito delle iniziative collaterali della Torta dei Fieschi il “Gran Ballo Storico” dedicato alla danza attraverso i secoli, tra storia e folklore. Cura attività didattiche legate alla storia e alla danza nelle scuole del Tigullio e in particolare permette ogni anno a molte ragazze e ragazzi di Lavagna, Cogorno e Chiavari di provare l’emozione di danzare e sfilare nel contesto delle Feste Fliscane, assaporando tutto il fascino di quelle magiche notti d’estate…


Arciragazzi Tigullio
Galleria di Via Cavour 32 - 16033 Lavagna (GE)
Telefono/Fax: 0185 309662
E-mail: artigullio@libero.it
Sito: www.arciragazzitigullio.splinder.com

Arciragazzi Tigullio è un’associazione educativa iscritta all’albo regionale del volontariato (ED-GE-CST-005/97) a cui aderiscono bambini, ragazzi ed adulti. Valorizzare l’infanzia e promuovere il protagonismo dei bambini e ragazzi è lo scopo di tutti i circoli affiliati Arciragazzi. Facendo riferimento alla Carta dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (ONU – 20 novembre 1989), collaborando con le famiglie, le scuole, gli enti locali e con chiunque abbia a cuore la crescita corretta dell’infanzia, si intende migliorare la qualità della vita dei bambini considerandoli come soggetti di diritto da rispettare ed ascoltare, non solo da proteggere.
Nel 2007 la nostra associazione conta 139 soci, di cui circa il 70% sono bambini che partecipano alle attività ricreative del circolo, il restante sono adulti che svolgono attività di volontariato in modo continuo e/o saltuario. 
Fondata a Lavagna nel 1996 per soddisfare le esigenze di alcuni genitori di associarsi e condividere la propria esperienza con altre famiglie, Arciragazzi Tigullio inizialmente propone le sue attività  in maniera saltuaria soprattutto in primavera e in estate con gite, bivacchi, centri estivi, oppure organizzando feste di piazza in occasioni particolari quali Halloween, Natale, Epifania, Carnevale.
Nel 2000 si stabilisce nella nuova sede di Piazza La Scafa, più ampia e dotata di maggiori attrezzature, e inaugura Fantàsia, ludoteca aperta tutti i giorni dai volontari in orario pomeridiano per bambini della scuola materna ed elementare, prosegue con le attività sopra menzionate, cercando di raggiungere obiettivi più ambiziosi e impegnandosi in progetti di più ampio respiro.
Nel 2003 apre lo Spazio Famiglia, uno spazio per bambini fino ai 3 anni, dove i genitori possono lasciare i propri figli (dalle 8 alle 17) nelle mani esperte di operatori qualificati oppure partecipare alle attività proposte, incontrarsi, scambiarsi consigli.
Nel periodo di chiusura della scuola proponiamo il Centro Estivo per bambini dai 3 ai 14 anni  aperto tutto il giorno da giugno a settembre con attività di vario tipo fra cui piscina, mare, gite, compiti, laboratori, giochi, passeggiate nel verde.


Associazione Karol Wojtyla – Onlus
Centro di Neuroscienze e biotecnologie applicate “ S.S. Giovanni Paolo II”
Scuola di Dottorato di Ricerca ( Medicina) dell’Università di Genova.
Villa Grimaldi – Piazzale Cotonificio 16033 Lavagna tel. 0185 390199 - 335 7596566 – 335 5632008
E-mail: ctachiavari@libero.it - akwo@alice.it

L’Associazione Karol Wojtyla – Onlus, fondata il 10 aprile 2005 a Cavi di Lavagna da un gruppo di aderenti alla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Lavagna, coordinati dal suo vicepresidente Antonio Dallorso, con lo scopo di concretizzare l’impegno sociale dell’antico sodalizio (fondato nell’agosto 1874), raggruppa le principali associazioni di malati neurologici: AICE (epilessia), AIMA (Alzheimer), AISM (Sclerosi multipla), BRUNO LAUZI (Parkinson Liguria), Malattie neurologiche rare. Il suo scopo è quello di aiutare la ricerca ad individuare le origini delle malattie nervose, con la finalità di trovarne efficaci rimedi.
Le raccolte di offerte promosse dall’AKWO hanno la finalità esclusiva di aiutare economicamente l’Università, i Ricercatori, i Medici, nella difficile e costosa ricerca scientifica.
Altro scopo del Centro di Neuroscienze, è quello formativo, sia nei confronti  di medici ricercatori che dovranno occuparsi di neurologia, sia nei confronti dei malati, dei loro familiari, della popolazione in genere.
L'Associazione si fa subito promotrice dell'apertura di un ufficio di Patronato presso la sede della Società Operaia e poi presso il COMUNE.
Il CENTRO DI NEUROSCIENZE, invece, inizia l'attività il 4 aprile 2006, con un Corso di Dottorato di Ricerca, nell' Aula Albino della Biblioteca Civica, non essendo ancora pronta la sede istituzionale della facoltà di medicina e chirurgia dell' Università di Genova, di Villa Grimaldi.
In  questi anni sono stati fatti sei corsi di Dottorato di Ricerca, cinque Corsi di Specializzazione sulle Malattie nervose, diciotto seminari e corsi monografici, tre corsi di autosostegno psicologico, due corsi di qualificazione del personale paramedico, un corso di tangoterapia. Si sono organizzati, nel corso dell' ultimo anno , due  seminari sulle problematiche legali, economiche e psicologiche legate alla famiglia.
Si è attivato un sito internet, si sono effettuate raccolte di fondi, si è data assistenza domiciliare ai parkinsoniani, si sono svolti numerosi convegni, organizzati dalle singole associazioni aderenti sulle varie malattie nervose.
L’Associazione s’ispira alla Venerata Figura del grande Papa S.S. Giovanni Paolo II, il quale dimostrò a credenti e non che il male, di qualunque tipo esso sia, và sempre combattuto con tutte le nostre forze e non ci si può arrendere mai, fino a quando le forze non ci abbandonino. Confortati dal Suo esempio, alcuni malati del morbo di Parkinson, nostri soci, hanno affrontato, con coraggio e determinazione, il difficile intervento dell’ installazione dell’elettrostimolatore cerebrale profondo, (DBS) traendone grande beneficio.
L’Associazione ha Sede in una Storica Villa appartenuta ad alcune tra le più note famiglie patrizie genovesi: Carrega, Spinola, Pallavicino, Grimaldi, Da Passano, Gentile, Brignole è proprietà del Comune di Lavagna.
Una parte della Villa (circa l’11 %), è stata generosamente concessa dal Comune all’Associazione Karol Wojtyla, la quale, se vorrà darsi dei nuovi obiettivi, oltre a quelli recentemente attivati di consulenza psicologica e legale specialemente rivolti alla cittadinanza ha, però, assolutamente bisogno di incrementare gli spazi a disposizione, avendo tra i suoi impegni per l’immediato futuro:

1. L’istituzione di una borsa di ricerca da assegnarsi ad uno studioso che si impegni a dedicare il suo tempo allo studio delle origini delle malattie nervose. Siamo giunti ad oltre 1/3 della considerevole cifra richiesta ( € 135.000,00). Con l’aiuto della Provvidenza e dei Benefattori, contiamo di potere disporre, fra poco più di un anno dell’intera cifra, frutto di una raccolta che coinvolgerà tutte le Parrocchie della Diocesi di Chiavari e di parte di quella di Bobbio – Piacenza, oltre ai proventi della vendita di un libro ed alle raccolte effettuate durante sagre e feste.

2. Un corso di aggiornamento, tenuto dai primari neurologi delle ASL Liguri, sulle malattie nervose e rivolto ai medici di base che ricalchi nello stile quelli degli anni precedenti.

3. Un corso in tre lezioni, rivolto a medici ospedalieri, personale sanitario, cittadini, per far conoscere gli aspetti più nascosti delle malattie nervose, per rendere tutti,  all’ occorrenza, pronti ad affrontare le emergenze di tipo sanitario

4. Una mostra sullo “Sviluppo della Medicina dall’Unità  d’Italia” con particolare attenzione al ben noto fenomeno della demenza in Fontanabuona. 

5. Varie iniziative delle singole associazioni aderenti aventi lo scopo di formare una conoscenza delle malattie nervose, sopratutto nei familiari dei malati.

6. L'istituzione di un ufficio di Patronato che sia in grado di svolgere tutte le pratiche assistenziali, in particolare di effettuare le visite mediche per il riconoscimento dell'Invalidità Civile (legge 104) ed ogni pratica di accertamento del grado di Invalidità.

7. Ricordiamo, inoltre, che uno dei modi più significativi di aiutare l'Associazione è quello di organizzare, presso il Salone della Villa Convegni, Seminari, Simposi, ecc.

Il Consiglio Direttivo:

  • Presidente: Geom. Antonio Dallorso
  • Vice Presidente: Rag. Silvia Schenone
  • Segretario: Rag. Giancarlo Tummolini
  • Tesoriere: Rag. Giuseppe Podestà
  • Segretario organizzativo: Geom. Stefano Traversone
  • Consiglieri: Luigia Guglielmana, Dott. Orietta Razetta, Avv. Paola Mignone, Prof. Franscesca Marini, Dott. Nicola Renato Pizio, Prof. Giovanni Luigi Mancardi, Ing. Alfredo Romiti, Dott. Francesca Vacarezza, Avv. Nicola Orecchia.
  • Soci volontari: n. 55


Centro Culturale Previati
Corso Buenos Aires 133/8

Il Centro Culturale “G. Previati” è nato a Lavagna nel 1999, su iniziativa di un gruppo di amici che, mossi dalla comune ispirazione cristiana cattolica, desideravano impegnarsi sul piano culturale, sociale, caritativo.
Il Centro Culturale “G. Previati” è un’associazione di volontariato di utilità sociale non a fini di lucro.
Lungi dall’essere un’associazione di intellettuali o di filantropi, il Centro Culturale “G. Previati” si è sempre caratterizzato per il suo carattere popolare. I suoi soci sono infatti persone che semplicemente desiderano partecipare attivamente alla vita della città dove abitano, vivono o lavorano.
Il Centro si occupa di organizzare e promuovere manifestazioni culturali, conferenze, dibattiti, concerti, mostre, spettacoli teatrali, concorsi artistici e letterari, iniziative di solidarietà.
Il Centro “G. Previati” collabora col Comune di Lavagna dal gennaio 2000 nell’organizzazione di manifestazioni artistiche e culturali.
Il Centro Culturale è socio fondatore del Forum del Terzo Settore del Tigullio.


Circolo Filatelico Lavagnese
Casella Postale 61
Fax: 0185 319290
E-mail: circolofilatelicolavagnese@virgilio.it

Il Circolo Filatelico Lavagnese nasce il 30 giugno 1957 per iniziativa di un gruppo di appassionati desiderosi di mettere in campo le loro conoscenze per stimolare altri collezionisti nell'ombra a uscire allo scoperto, consigliandoli ed invogliandoli a proseguire sulla strada di questo splendido hobby.
Aderisce alla Federazione fra le Società Filateliche Italiane e all'Unione Filatelica Ligure.
Ma non solo filatelia nel circolo: numerosi sono coloro che si occupano anche di cartoline d'epoca, soprattutto della zona, o di numismatica.
Si riuniamo la prima e terza domenica di ogni mese con orario 9-12 presso la sala ricreativa U. Di Capita in Piazza Ravenna 1 a Lavagna.
Il mese di agosto il Circolo è chiuso.


Croce Verde Chiavarese - Pubblica Assistenza
P.za Torino 40
Telefono: 0185 391111
Fax: 0185 322622
E-mail: segreteria@croceverdechiavarese.it
Sito: www.croceverdechiavarese.it
Presidente: Celestino Moruzzi
Vice-Presidente: Laura Bacchella

Aperta nel giugno 2004 con l'intento di offrire una copertura sempre più capillare sul territorio, la Sezione di Lavagna è l'ultima nata tra le sezioni della Croce Verde Chiavarese. Situata in zona centrale riesce, con i suoi Volontari, tre ambulanze, una vettura soccorso avanzato, un mezzo dedicato ai servizi sociali ed un'automedica, ad offrire alla cittadinanza un puntuale servizio di primo soccorso; ma la sua attività non si limita al trasporto e all'emergenza riuscendo anche, con corsi rivolti alla cittadinanza, a svolgere attività di educazione sanitaria e di formazione.
La Sezione di Lavagna della Croce Verde Chiavarese svolge anche attività di Protezione Civile in convenzione con il Comune.


Libreria Fieschi
Via Dante 36
Telefono: 0185 395955
E-mail: info@libreriafieschi.com
Sito: www.libreriafieschi.com

Una realtà nel territorio, in posizione centrale, situata davanti alla Basilica di Santo Stefano e al porticato Brignardello, è presente da più di un decennio, e da quasi un lustro gestita da Massimo Amicone, con adesso due nuovi soci, Marco Paganini e Alessandro Motta.
La posizione centrale aiuta la libreria ad avere una clientela diversificata e numerosa, con molti lettori che ormai non sono più solo clienti, ma amici, e profondi conoscitori del valore di un buon libro e soprattutto di un buon libraio.
Nella Libreria Fieschi si può trovare oltre ad un vasto assortimento di libri ogni mese anche molto materiale per bambini come videocassette, libri educativi, dvd e molto altro.


Prime Time s.a.s.
Via Roma 51 - 16033 Lavagna (GE)
Telefono: 0185 394121
Fax: 0185 392175
E-mail: primetimelavagna@libero.it
Sito: www.primetimeviaggi.it

Una Società di Servizi Turistici Ricettivi fondata nel 195 da due qualificate guide locali che, ispirate dall'amore per i luoghi dove sono cresciute, unitamente ad una profonda conoscenza lavorativa, culturale e professionale, offrono servizi ricettivi di qualità per la Liguria, servizi che si estendono anche alle vicine regioni di Piemonte e Toscana.
Una societù orientata al cliente, interamente impegnata a fornire in prima persona servizi ricettivi completi e con specializzazione nella Gestione di Gruppi, grandi e piccoli, inerenti sia al traffico "MICE" (Convegni, Incentivi, Conferenze e Fiere) sia ai Viaggi di Piacere.
Prime Time offre una vasta gamma di prodotti tra cui sceglere: una grande selezione di sistemazioni a Genova ed in tutta la Liguria, il Piemonte e la Toscana; una gamma completa di servizi a terra che comprendono gite organizzate in pullman, trasferimenti ed escursioni in barca lungo le coste, trekking e passeggiate a piedi nella natura, eventi culturali, spettacoli teatrali, intrattenimento, escursioni eno-gastronomiche: vacanze a tema comprendenti corsi in disegno e dipinto artistico classici con uso di varie tecniche (affresco, ecc), ceramiche, composizioni e decorazioni floreali, cucina ligure tradizionale; pacchetti soggiorno in città e crociera che combinano sistemazioni alberghiere, gite ed escursioni con una crociera (principalmente da primavera ad inizio autunno); Guide Turistiche, parlanti le principlai lingue europee, a disposizione per le escursioni e per accompagnare i gruppi per tutta la durata del soggiorno; servizio assistenza clienti 24 ore su 24 con numeri per chiamate di emergenza.
Per quanto diversificate possano essere le richieste, Prime Time è in grado di fornire a tutti i tipi di clienti (Mice, Gruppi scolastici e giovani, gruppi terza età, ecc) una consulenza efficace alla ricerca di una soluzione che risponda su misura ai bisogni, alle aspettative, risorse e cultura del cliente, nel giusto equilibrio qualità/prezzo.
Prime Time è una società moderna e dinamica, sempre aggiornata sulle tendenze di mercato e sempre attiva nei controlli regolari sulla qualità dei servizi offerti, con l'obiettivo prioritario di mantenere un'alta qualità nel servizio e di instaurare rapporti durevoli con il cliente.


Società Operaia di Mutuo Soccorso
Via Roma 16A
Presidente: V. Levaggi

La Società Operaia di Mutuo Soccorso, fondata il 23/10/1874, ispirata agli ideali mazziniani ed ente morale, è nata a scopo "di soccorrere tutti i suoi membri, sia col procurare loro del lavoro, sia con l'assicurare i mezzi di sussistenza a queli resi impotenti per cause non immorali...", come scrive l'antico Statuto. Durante la Sua lunga attività ha avuto come Presidente Onorario Giuseppe Garibaldi; Le si deve la creazione di una Scuola di Disegno per operai e operaie, deliberata il 25/05/1898, allo scopo di "...dare una maggior istruzione ai Figli del Popolo" che ebbe come primo insegnante e direttore Tommaso Sanguineti. Con discrezione, continua a porgere aiuto sia ai soci non abbienti, sia alle varie associazioni di volontariato che operano nel territorio e recentemente ha dato appoggio alla creazione del Centro di Neuroscienze K. Wojtyla. Attualmente conta circa 300 soci ed è aperta nelle giornate di domenica dalle 10,30 alle 12,30


Sistema Turistico Locale
P.za Molfino 10 - 16035 Rapallo (GE)
Tel 0185 64761 - Fax 0185 238391
Sito: www.terrediportofino.eu
E-mail: info@terrediportofino.eu

 

Il Sistema Turistico Locale “Terre di Portofino” è una società consortile che raggruppa gli enti locali, le categorie ed i privati operanti nel settore dell’accoglienza. Attraverso il coordinamento di tutti i soggetti interessati, ha il compito di delineare le strategie per lo sviluppo del settore turistico locale. Realizza progetti integrati, che si sviluppano su iniziative non sporadiche, che valorizzino il territorio locale, in coerenza con la strategia indicata dalla Regione Liguria. Il territorio entro il quale si realizza l’azione del nostro Stl comprende i Comuni di Recco e Camogli e l’intero Golfo del Tigullio, con le sue vallate: Val Fontanabuona, Val d’Aveto, Val Graveglia, Valle Sturla, Val Petronio.

Il consiglio di amministrazione è composto dal presidente Arnaldo Monteverde, il vice presidente Franco Orio e dai seguenti consiglieri: Renzo Belletti, Armando Ezio Capurro, Giovanni Carbone, Elisabetta Caviglia, Andrea Fustinoni, Andrea Lavarello, Giuseppino Maschio, Franco Migliaro, Franco Repetto, Matteo Rezzoagli, Roberto Rombolini, Giacomo Rossignotti, Elio Ugolini, Carlo Viglietti.


Associazione Croma Tigullio
E-mail: info@cromatigullio.org
Sito: www.cromatigullio.org

Unione Gruppi Albergatori del Levante - Gruppo di Lavagna e Cavi
Via Aurelia 1992
Tel 0185 390036 - Fax 0185 395351
E-mail: attilioschiaffino@libero.it

Associazione Commercianti e Artigiani del Centro Storico
Via Nuova Italia 118
Tel / Fax 0185 394329

Associazione Commercianti di Lavagna
P.za della Libertà 4/1
Tel 0185 393221 - Fax 0185 395265
E-mail: ascomlavagna@tin.it

Associazione il Muretto
Via Milite Ignoto 41/7

Associazione INTUS
Via Nuova Italia 152

Unione Ristoratori Lavagnesi
P.za della Libertà 4/1
Tel 0185 393221 - Fax 0185 395265
E-mail: ascomlavagna@tin.it

Cavese
Via Romana 1 - Cavi di Lavagna

CIV Arenelle
Via Como 3 - Cavi di Lavagna

CIV Cavi Borgo
Via Brigate Partigiane 22 - Cavi di Lavagna

CIV Consorzio Centro Storico di Lavagna
P.za Ravenna 3/2
Tel / Fax 0185 394329

CIV Consorzio Via dei Devoto
Via dei Devoto 121
Tel 0185 370158 - Fax 0185 305972
E-mail: civviadevoto@yahoo.it

Circolo Nautico Lavagna
Via dei Devoto 129
Tel 0185 321524 - Fax 0185 301534
E-mail: noceti@tiscali.it

Associazione Commercianti di Lavagna
P.za della Libertà 4/1
Tel 0185 393221 - Fax 0185 395265
E-mail: ascomlavagna@tin.it

Consulta per il Turismo di Lavagna
P.za della Libertà 4/1
Tel 0185 393221 - Fax 0185 395265
E-mail: ascomlavagna@tin.it

Cooperativa Agricola Lavagnina
Via S.Giulia 15

Croce Rossa Lavagna
P.za Luigi Sanmichele 7
Tel 0185 321919 - Fax 0185 309947
E-mail: lavagna@criliguria.org



Cerca nel sito
    
Eventi della vita
Abitare
 
Avere un figlio
 
Avere una famiglia
 
Bandi, Gare e Appalti
 
Essere cittadino
 
Fare sport
 
Lavorare
 
Studiare
 
Usare un mezzo di trasporto
 
Vivere il tempo libero e la cultura
 
Vivere l'ambiente
 

Dimmi chi sei

Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni