Versione accessibile
Sabato, 25 Marzo 2017    
 

Home > Procedimenti AttivitÓ Economiche

 


Il Comune
Servizi comunali
Webcam S. Giulia


Procedimenti Attivita' Economiche

COMMERCIO - DISTRIBUTORI DI CARBURANTI

Commercio ed AttivitÓ Economiche

Che cosa sono

L'installazione e l'esercizio di impianti di distribuzione di carburanti sono soggetti ad autorizzazione del comune in cui sono ubicati, subordinata esclusivamente alla verifica della conformitÓ  alle disposizioni del piano regolatore, alle prescrizioni fiscali, di prevenzione incendi e a quelle concernenti la sicurezza sanitaria, ambientale e stradale, alle disposizioni per la tutela dei beni storici e artistici, nonchÚ alle norme di indirizzo programmatico delle regioni. Insieme all'autorizzazione il comune rilascia le concessioni edilizie necessarie.

La legge regionale n. 5/2003 ed il successivo relativo provvedimento amministrativo attuativo dettano le prescrizioni tecniche (localizzazione, superfici, distanze, composizione, servizi accessori) da rispettare per il rilascio delle autorizzazioni.

Chi pu˛ esercitare l'attivitÓ

Tutti i cittadini (se extracomunitari, con permesso di soggiorno valido), in nome proprio o come legali rappresentanti di societÓ.

Come si accede

Il soggetto interessato (titolare dell'impresa individuale; legale rappresentante della societÓ ) deve presentare al Servizio AttivitÓ  Economiche una domanda in bollo da euro 14,62 redatta su apposito modello qui allegato, disponibile anche presso l'Ufficio ed allegarvi tutta la documentazione richiesta.

I referenti

Gli operatori dell' Ufficio Commercio ed AttivitÓ Economiche

Tempi

Trascorsi novanta giorni dal ricevimento degli atti, la domanda si considera accolta se non Ú comunicato al richiedente il diniego.

Il Dirigente dell'Area - Servizi Istituzionali - sussistendo ragioni di pubblico interesse, pu˛ annullare l'assenso illegittimamente formatosi, salvo che l'interessato provveda a sanare i vizi entro il termine comunicatogli.

L'esercizio dell'impianto diventa definitivo successivamente alla verifica dell'ASL e dei Vigili del Fuoco ed alla presentazione al Servizio AttivitÓ  Produttive di:

  • copia del certificato prevenzione incendi
  • verbale A.S.L. di verifica dell'impianto

Norme di riferimento

- Decreto legislativo n. 32 dell'11 febbraio 1998;
- D.L. n. 383/1999 convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1 della L. n. 496/1999;
- Legge regionale n. 5 del 12 marzo 2003 - "Razionalizzazione e ammodernamento della rete distributiva dei carburanti";
- Provvedimento amministrativo attuativo della L.R. n. 5 del 12 marzo 2003.



 

Versione senza grafica
Versione PDF


<<<  Torna alla pagina precedente



Cerca nel sito
    
Eventi della vita
Abitare
 
Avere un figlio
 
Avere una famiglia
 
Bandi, Gare e Appalti
 
Essere cittadino
 
Fare sport
 
Lavorare
 
Studiare
 
Usare un mezzo di trasporto
 
Vivere il tempo libero e la cultura
 
Vivere l'ambiente
 

Dimmi chi sei

Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni